giovedì 5 maggio 2022

Finalmente maggio! Porta Romana si prepara a festeggiare San Michele



 

Dopo due anni di iniziative sobrie, sarà molto ricco il programma dei weekend 7-8 e 14-15 maggio

Green Day; grigliata sociale per tutto il quartiere; caccia al tesoro e… i fuochi d’artificio

 

CASTIGLION FIORENTINO – Pur senza Il vicolo di…vino, che tornerà anch’esso dopo due anni di stop ma che è stato spostato a luglio, il primo “Maggio Castiglionese” post emergenza sarà per Porta Romana comunque frenetico e ricco, diremmo polposo, di cose da fare. Del resto, maggio è da sempre sinonimo di San Michele Arcangelo, patrono dei rionali e dei castiglionesi tutti, che viene celebrato nella giornata di domenica 8 e, attorno ai cui festeggiamenti, la contrada presieduta da Francesco Buccelletti allestisce una serie di eventi collaterali.

Si parte sabato 7 maggio con il Green Day, praticamente l’unica iniziativa giallorossa che ha avuto luogo anche nel 2020 e nel 2021. Durante tutto l’arco della mattina, con l’aiuto sostanziale della Vab, i rionali giovani e meno giovani saranno al lavoro per pulire strade e piazze del territorio storico del rione. Le “pulizie di primavera” urbane rappresentano l’occasione per vestire a festa la location delle successive attività, da ora fino al Palio del 19 giugno. In serata, alle ore 21, la Filarmonica Castiglionese ripropone il tradizionale concerto dedicato al Patrono.

Domenica 8, festa di San Michele, il programma prende il via all’ora di pranzo con un’inedita grigliata sociale in piazza del Collegio, una sorta di adunata mangereccia aperta e offerta a tutti i residenti: quale modo migliore di un panino con la salsiccia e un buon bicchiere di vino per ritrovare il gusto della convivialità? Il pomeriggio è dedicato ai bambini con una grande Caccia al Tesoro (ore 15) a cui seguirà la cena con panineria. In serata, dopo il consueto corteo storico dei tre rioni che si esibiranno in piazza del Collegio, avverrà il cerimoniale di premiazione del CVC (Castiglioni Video Contest), il primo concorso videoamatoriale di Castiglion Fiorentino e su Castiglion Fiorentino. In chiusura tornano i fuochi d’artificio. Il programma religioso prevede a partire dalle 17,45 la processione, e la successiva Santa Messa in Collegiata.

Il fine settimana successivo, ancora il caratteristico scenario di piazza del Collegio, con le sue pendenze e contropendenze e questo loggiato a mo’ di balcone, ospita la manifestazione Agreste 2022, organizzata da Coldiretti e Comune e incentrata sui prodotti enogastronomici locali, nell’ambito del quale, assieme a un mercato, convegni, cooking show ed altre iniziative, sabato 14 viene organizzata appunto la Cena agreste che è focalizzata sul tema della civiltà contadina.

venerdì 1 aprile 2022

REGOLAMENTO CASTIGLIONI VIDEO CONTEST


 CVC

Castiglioni Video Contest Concorso per creator digitali professionisti ed amatoriali Il Rione di Porta Romana, in collaborazione con Pro Loco, Ente Palio e Comune di Castiglion Fiorentino, ha indetto il concorso “CVC – Castiglioni Video Contest” rivolto a creator digitali e videomaker, professionisti ed amatoriali, e incentrato sulla valorizzazione del territorio e della cultura della città di Castiglion Fiorentino. Al concorso sono ammessi cortometraggi originali, di brevissima durata, focalizzati su un tema specifico. Il tema dell’edizione 2022 è “Castiglioni e i suoi vicoli”. L’interpretazione del tema è libera (e quindi letterale, ironica o metaforica) e i filmati possono essere realizzati tramite sequenze ed immagini filmate o animate, purché rigorosamente inedite. REQUISITI PER PARTECIPARE • La partecipazione a CVC è gratuita e aperta a tutti i creator che abbiano almeno 14 anni. • I candidati possono partecipare in forma di singolo autore, coautori o collettivo. • Con l’iscrizione a CVC i candidati dichiarano sotto la propria responsabilità di presentare all’interno delle loro opere immagini e musiche inedite e/o non coperte da copyright e/o di possederne i diritti di proprietà; e al contempo dichiarano di rispondere del contenuto stesso delle loro opere. • Le opere devono avere una durata minima di 30 secondi e massima di 120 secondi (compresi i titoli di coda); devono essere presentate in standard 1080x1920 e possono presentare orientamento orizzontale o verticale; • Ogni candidato può presentare al massimo un’opera. MODALITA’ DI ISCRIZIONE I candidati devono presentare le proprie opere entro le ore 12:00 di sabato 30 aprile 2022 previa la compilazione online del Format di iscrizione reperibile al link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfF-rzR-XoeNoi2ZHkBgI3r5cDeZo0kfIbZwIaUa6uira-7IQ/viewform (il link verrà ripubblicato sulla pagina Facebook del Rione Porta Romana e sul sito rioneportaromana.blogspot.com). La consegna dell’opera può esser fatta in una delle due seguenti modalità: 1) Inviando il file con WeTransfer condividendo il download con l’indirizzo mail rioneportaromana@gmail.com 2) Consegnando in busta chiusa un dispositivo di memoria (usb o sd) contenente il file e l’indicazione degli estremi anagrafici del candidato ad Agip Cafè in via Umbro Casentinese 120/A, Castiglion Fiorentino (AR) SELEZIONE E PUBBLICAZIONE A partire dal primo maggio, a intervalli di tempo regolari, le opere saranno pubblicate sulla pagina Facebook del Rione Porta Romana (canale ufficiale dell’evento) e si aprirà quindi la fase di “voto popolare” mediante la quale chiunque può esprimere la propria preferenza (o le proprie preferenze) assegnando il “Mi piace”. Nella serata di domenica 8 maggio, giornata dedicata ai festeggiamenti del Santo Patrono San Michele Arcangelo, in piazza del Collegio a Castiglion Fiorentino, verranno proiettate tutte le opere e si terrà la votazione della giuria tecnica; a seguire, la premiazione. Nota bene: la giura tecnica visionerà le opere prima della pubblicazione e si riserverà il diritto di non divulgare filmati che contengano e/o esprimano messaggi che siano ritenuti lesivi dell’immagine e dell’identità del territorio, della città, delle persone e dei temi protagonisti del concorso. CRITERI DI VOTO 1) Voto popolare – Verranno conteggiati i “Mi piace” ottenuti da ciascun filmato alle ore 12:00 dell’8 maggio 2022. Il voto popolare impatterà per il 34% sull’elaborazione della classifica finale. Saranno presi in considerazione solo i “Mi piace” sul post originario pubblicato con la pagina del Rione (e non quelli di eventuali repost, condivisioni, link, ecc ecc). 2) Voto giuria tecnica – I cinque membri della giuria tecnica, composta da esperti e conoscitori di social media e nuovi mezzi di comunicazione, assegneranno un voto da 1 a 10 a ciascuna opera nella serata dell’8 maggio. Il voto della giuria impatterà per il 66% sull’elaborazione della classifica finale. PREMI Il vincitore assoluto della classifica vincerà il Premio San Michele che consta in un buono acquisto del valore di 400€ da spendere in un rivenditore specializzato di strumentazioni audio-visive. L’opera che vincerà la classifica parziale del “voto popolare” otterrà il Premio Like San Michele. CONTATTI rioneportaromana@gmail.com Luca 331 9862390 Rione di Porta Romana APS Codice Fiscale 80016210512 Via San Lazzo 5, 52043 Castiglion Fiorentino (Arezzo) rioneportaromana@pec.it rioneportaromana@gmail.com

CVC- CASTIGLIONI VIDEO CONTEST!

 CVC

CASTIGLIONI VIDEO CONTEST!
Scrivere con le immagini, sussurrare con i suoni, parlare con gli sguardi: il primo concorso videoamatoriale di Castiglion Fiorentino dedicato a filmati brevi e brevissimi.
Il concorso è a premi e la premiazione è prevista nel corso dei festeggiamenti per San Michele, domenica 8 maggio.
A questo link il format d'iscrizione:
900
Persone raggiunte
81
Interazioni
Tu e altri 7
Condivisioni: 7
Mi piace
Commenta
Condividi

sabato 6 novembre 2021

È l’ora di rivivere le proprie tradizioni: torna Novemberfest

 

Sabato 13 parte a Montecchio Vesponi la 13esima edizione della kermesse di Porta Romana

Green Pass, intrattenimenti limitati… ma tanta birra tedesca e il celeberrimo stinco cotto a legna

 

CASTIGLION FIORENTINO – Ci eravamo lasciati una domenica di metà novembre di due anni fa, una “classica” domenica di metà novembre, grigia e fredda, in cui a Castiglion Fiorentino ci si rincuorava con la birra tedesca di Novemberfest. Ci ritroviamo oggi, in un mondo radicalmente cambiato, nel quale Porta Romana tenta di recuperare – rivivendole - le proprie tradizioni, ma anche i propri riti e le proprie feste. E soprattutto la propria gente. È questo lo spirito che ha animato il rione giallorosso nella volontà di far ripartire la kermesse la cui 13esima edizione verrà inaugurata sabato 13 novembre e andrà avanti nei giorni 14, 19, 20 e 21 - tutte le sere dalle ore 19,30 in poi.

Le varietà internazionali di birra; il celeberrimo stinco di maiale cotto nel forno a legna; le specialità culinarie tirolesi; il clima caldo e simpaticamente caotico del Pallone di Montecchio Vesponi che (vagamente) ricorda l’atmosfera scanzonata e folkloristica dell’Oktober Fest: per due weekend, benché in una versione leggermente ridimensionata – cinque giorni di durata anziché sei; forme di intrattenimento radicalmente limitate causa Covid – la festa a tema di Porta Romana torna a scaldare le sere di inizio inverno della Valdichiana. La grande novità 2021, per certi versi obbligata dalla situazione che stiamo vivendo, è la “Green area” esterna, uno spazio all’aperto servito da bar, birreria e panineria e che presenta misure cautelari meno restrittive sul distanziamento e sulla socializzazione dei visitatori. Ma per tutti, clienti, operatori e volontari, è comunque obbligatorio essere in possesso di Green Pass come da disposizioni vigenti. All’interno del Pallone, la grande tensostruttura messa a disposizione dalla Polisportiva Montecchio Vesponi, che come ogni anno ha dato piena disponibilità, sarà invece allestito il ristorante a cui si accede esclusivamente su prenotazione (al numero 340 0080234): nel menu, oltre ai consueti piatti, spicca anche la new entry dei canederli.

Infine, a titolo di piccolo ma significativo gesto di vicinanza e solidarietà nei confronti del territorio, soprattutto in un periodo come questo che ha colpito alcune categorie più di altre, ai primi 50 prenotati di ciascun weekend verrà fornito un buono sconto da consumare presso alcune attività di ristorazione ubicate appunto nelle strade e nelle località giallorosse. Novemberfest 2021 si svolge con il patrocinio di Comune, Pro Loco ed Ente Palio della città di Castiglion Fiorentino.





venerdì 15 ottobre 2021

NOVEMBERFEST 2021


 

Conferenza stampa presentazione 'La storica'

 

💥➡️DOMANI MATTINA, SABATO 16 OTTOBRE, alle 11.30 nella piazza del Comune della nostra bellissima Castiglion Fiorentino, lo Staff de La Storica-Scalata al Sant'Egidio, terrà la conferenza stampa di presentazione della manifestazione!
💥Ovviamente siete tutti invitati a partecipare, saremo all'aria aperta ma protetti dal loggiato!
Questa è una bellissima occasione per conoscerci meglio, capire chi c'è dietro a questa operazione e fare quattro chiacchere tutti assieme!
Lo staff de La Storica vi aspetta numerosi!



lunedì 11 ottobre 2021

È STATO FATTO IL POSSIBILE PER SALVARE IL PALIO DI CASTIGLIONI?

CASTIGLION FIORENTINO - Dopo due rinvii, due date ipotetiche e una terza vagamente mugugnata, un annullamento definitivo arrivato nei torridi giorni di Ferragosto e un numero imprecisato di riunioni più o meno proficue, il rione Porta Romana prende atto di dover segnare un altro trattino nero, scheletrico ma eloquente, sull’albo d’oro del Palio dei rioni castiglionesi. Sarà banale scriverlo, o forse no?, ma il secondo annullamento consecutivo causa Covid ha lasciato l’amaro in bocca alla Lupa. Acido e sgradevole. Non faremo adesso la parte di quelli del “noi l’avevamo detto”, magari alla luce di quanto abbiamo assistito con schietta ammirazione e un pizzico di sana invidia alla Giostra del Saracino di Arezzo o al Bravio di Montepulciano; non faremo i fenomeni del senno di poi. Porta Romana non avrebbe mai corso il Palio “a tutti i costi” e ha sempre ignorato, ritenendole del tutto fuori luogo, le dicerie di un Palio a porte chiuse o un Palio privo di momenti di aggregazione. Il Palio è una meravigliosa e struggente festa di popolo, e tale dovrà restare.
Ma, forse spinti dalle riflessioni di lunghi mesi di inerzia operativa, in San Lazzo ritenevamo che nel caos delle infinite implicazioni negative della pandemia ci doveva pur essere uno spiraglio di luce ove poter proteggere davvero i nostri riti e la nostra identità. La nostra vita. Vita sociale, ma comunque vita. Al di là della questione economica; della burocrazia abulica; delle responsabilità civili in ballo – indubbiamente onerose (e con questo si tiene a specificare che non faremo neanche la parte di chi pretende di semplificare o peggio ancora aggirare le regole). Al di là di tutto, c’è il Palio. Ché fermarsi il primo anno, quando non eravamo pronti, nessuno era pronto, e quando era doveroso scendere da cavallo per il “piedi a terra” e guardarsi negli occhi con rispetto per tutto quello che è stato, non significava fermarsi per sempre.
A marzo abbiamo proposto all’Ente Palio una terza data “paracadute” come ulteriore alternativa alla data di riserva che era stata fissata per il 22 agosto e abbiamo lanciato l’idea di coinvolgere i popoli di contrada in eventi di corollario che potessero ridare un po’ di linfa a tutto il movimento associativo: proposte lasciate lentamente a morire. A luglio abbiamo espresso nelle sedi preposte la volontà di iniziare a preparare un progetto strutturato che potesse almeno garantire l’effettuazione dell’edizione 2022: volontà che in prima battuta non è stata recepita con l’entusiasmo che ci saremmo attesi dagli altri rioni, anche se poi – ad estate e sogni di Palio ormai tramontati – questo tema è stato un passaggio significativo del comunicato stampa con il quale si è dato l’arrivederci al prossimo anno.
Insomma, dopo questo lungo percorso accidentato, il rione giallorosso oggi non può sopprimere un pensiero che aleggia nelle nostre teste fastidioso come una zanzara notturna nelle campagne del Vingone in secca: è stato fatto davvero il possibile per salvare la nostra Festa?
[Comunicato stampa del 07.09.2021]