mercoledì 12 giugno 2019

Il Palio 2019, secondo Porta Romana

Domenica 16 giugno 41esima edizione dell'evento più sentito dai castiglionesi
Avvicinamento con Joe Delirio e Smile Gang. Il sabato della vigilia la “catartica” Cena propiziatoria

CASTIGLION FIORENTINO – C'è aria di Palio a Castiglion Fiorentino e, come per tutta la città, si avvicina anche per Porta Romana la settimana più importante e sentita di tutto l'anno. Domenica 16 giugno si corre la 41esima edizione moderna del Palio dei rioni, anticipato come da consuetudine da un ricco programma di iniziative, istituzionali e rionali, laiche e religiose. Dopo la Gara Musici e Sbandieratori di questa sera, domani prendono il via le “serate giallorosse” in piazza del Collegio e via San Lazzo con una giornata dedicata ai bambini e alle famiglie, mediante giochi e intrattenimenti tradizionali, chiusa da una cena con il classico panino&porchetta. Lunedì è il giorno della finalissima del VII Torneo di calcio a 5 dove la squadra giallorossa è chiamata a difendere il titolo contro Porta Fiorentina; mentre martedì – che istituzionalmente è dedicato alla preghiera e alla riflessione con l'omaggio dei terzieri alla Madonna della Grazia del Rivaio – si ripete comunque la tradizione della spaghettata di mezzanotte.

A seguire: mercoledì 12 la Cena romanesca & karaoke, giovedì 13 l'inedito San Lazzo Underground con Joe Delirio e hamburger per cena, venerdì 14 l'ormai immancabile Hawaiian party con la partecipazione straordinaria della Smile Gang. Poi sarà vigilia, sarà Palio. Sabato 15, oltre alla Cena propiziatoria che in un tripudio di canti, musiche e colori definisce in modo catartico l'attesa e la trepidazione del popolo della Lupa (per info e biglietti contattare Diletta 340 0080234), sono in programma due eventi che segnano in modo profondo l'identità dei rionali giallorossi: la benedizione dei tre cavalli di Porta Romana (ore 16 in vicolo dei Galli, dove appunto è ubicata la stalla) e la sfilata agreste con tanti piccoli lupacchiotti (ore 16,30). Dietro alla sfilata agreste, la passeggiata collettiva “in piazza”, al Parterre di piazzale Garibaldi, dove si svolgeranno la prova generale dei cavalli che correranno il Palio e soprattutto il Paliotto Memorial Gentili.

Domenica 16 è il gran giorno. Lo scoppio di mortaretto più trepidante dell'anno è anticipato come sempre dal Corteo storico che da alcuni anni ripropone un percorso che tocca anche il territorio di Porta Romana (via San Michele, piazza del Collegio, via Roma).





domenica 2 giugno 2019

Cena propiziatoria 2019

▶️ Sabato 15/06
🐎 Ore 16: Benedizione dei cavalli di Porta Romana (vicolo dei Galli)
🥁 Ore 16,30: Sfilata agreste
PER SFILARE: 3284580802
🍝 Ore 20,30: CENA PROPIZIATORIA
ACQUISTO BIGLIETTO CENA
TUTTE LE SERE IN SEDE O AL 3400080234
📀 Ore 23: Djset Tommy Bee & Cocktail Bar


MAMMA E' PALIO! SERATE GIALLOROSSE


PRENOTAZIONI:
TUTTE LE SERE IN SEDE O AL 3400080234
▶️ Domenica 9/06
🤸‍♂️ Ore 16,30: Pomeriggio come 'na volta - Giochi ed intrattenimento per i lupacchiotti a cura di studentesse di Scienze dell'Educazione e della Formazione
🍝 Ore 20: Porchettata

▶️ Lunedì 10/06
🍝 Ore 20: Cenino nel pallone
⚽️ Ore 21,45: Finale Torneo di calcio a 5 Porta Fiorentina - Porta Romana (Palazzetto Meoni)
PER BIGLIETTI: 3664414951

▶️ Martedì 11/06
🕍 Ore 21: Preghiera e omaggio dei terzieri alla Madonna della Grazia del Rivaio (Chiesa del Rivaio)
🍝 Ore 23,59: Spaghettata di mezzanotte

▶️ Mercoledì 12/06
🍝🎙 Ore 20,30: Cena romanesca + Karaoke

▶️ Giovedì 13/06
🍝 Ore 20,30: Hamburgerata
📀 Ore 22: SAN LAZZO UNDERGROUND - Djset Joe Delirio (Michele Osaka Casini - il dj più carico della provincia)

▶️ Venerdì 14/06
🍝 Ore 20,30: Apericena hawaiiana
📀 Ore 22: HAWAIIAN PARTY - Djset Smile Gang (SMILE PARTY - Marzio Pitbike Zio Anselmi - Gabriel Marongiu - Giacomo Dimastropaolo)

▶️ Sabato 15/06
🐎 Ore 16: Benedizione dei cavalli di Porta Romana (vicolo dei Galli)
🥁 Ore 16,30: Sfilata agreste
PER SFILARE: 3284580802
🍝 Ore 20,30: CENA PROPIZIATORIA
ACQUISTO BIGLIETTO CENA
TUTTE LE SERE IN SEDE O AL 3400080234
📀 Ore 23: Djset Tommy Bee & Cocktail Bar

▶️ Domenica 16/06
🕍 Ore 10: Santa Messa con benedizione dei cavalli e del Palio (Chiesa del Rivaio)
🥁 Ore 15,30: CORTEO STORICO
🔔 Ore 19: PALIO 🔔







Palio all'insegna di un programma consolidato


#PALIO&DINTORNI



La prima notizia di servizio è che, dopo la “boa” dei 40 anni, il Palio di Castiglion Fiorentino continua la sua storia facendo forza su un programma consolidato, e sostanzialmente invariato da alcuni anni, sotto la regia dell'Ente Palio. Ciononostante è sempre importante informare tutta la cittadinanza di cosa succede, quando e dove. Detto degli eventi sportivi ancora in corso, mercoledì 5 giugno il Torneo Junior e lunedì 10 la finalissima del Torneo di calcio a 5 che ci vede protagonisti per la quarta volta consecutiva, il cartellone presenta appuntamenti laici e religiosi durante i quali il popolo della Lupa è chiamato a compattarsi e far sentire la propria presenza in vista del mortaretto che scoppierà nel tardo pomeriggio di domenica 16 giugno. È doveroso non dimenticare i momenti di riflessione, dall'omaggio dei terzieri alla Madonna della Grazia del Rivaio di martedì 11 alla Santa Messa con benedizione dei cavalli della mattina del Palio. Per il terzo anno consecutivo, il Corteo storico dei tre rioni, che seguirà il drappello che scorterà la sfilata del Palio, toccherà nel suo percorso anche il nostro territorio (da piazza del Comune in discesa in via San Michele e svolta a destra via Roma, prima di dirigersi attraverso la “Piana” - via Dante – verso la zona di Sant'Antonio e Corsa Italia): per questo, ma non solo per questo, tutti i residenti sono invitati a esporre bandiere e vessili giallorossi.

Accanto agli eventi cosiddetti istituzionali, è ricco come sempre anche il programma rionale con le “serate giallorosse” da domenica 9 giugno fino alla Cena propiziatoria del 15. Nel giorno della vigilia sono previsti i due momenti caratteristici e suggestivi, eventi a cui Porta Romana tiene in modo particolare, della benedizione in vicolo dei Galli e della Sfilata agreste con protagonisti tutti i piccoli lupacchiotti.


giovedì 2 maggio 2019

Il Bruciato e... tante bollicine: le novità de Il Vicolo di...vino




Porta Romana vive, con Il Vicolo di...vino. Nei primi due weekend di maggio, nei giorni 3-4-5 e 10-11-12, con un giorno in più rispetto al 2018, torna in vicolo dei Galli l'evento di recente creazione a cui il rione è particolarmente affezionato. Nato da un'idea a metà fra l'esperimento e l'azzardo, il Vicolo è riuscito in soli tre anni a trovare una propria identità e a conquistarsi un pubblico di affezionati clienti. La formula è l'aperitivo o apericena con prodotti preparati in gran parte con ingredienti a km 0, dalle verdure dei nostri campi ai formaggi del pastore locale, dai celebri mini hamburger di chianina ai salumi affettati a mano. Il tutto degustato con calici di vino delle aziende agricole del territorio. Una soluzione di proposta enogastronomica, a buffet con ticket unico, nata per valorizzare le eccellenze del territorio, non solo alimentari e vinicole ma anche quelle paesaggistiche e architettoniche di vicolo dei Galli, riscoperto appunto grazie a questo evento. Le novità 2019 sono il banco dedicato alle bollicine, sviluppato con metodi classici locali, e l'arrivo di uno special guest che dà prestigio al “lotto” di vini presenti, Il Bruciato Bolgheri di Antinori. Confermata quasi in toto la “squadra” delle cantine locali: Buccelletti Winery, Gabriele Mazzeschi, Santo Stefano, Cantina Doveri, Ellevi e infine la new entry Tenuta Frassineto. Non mancherà tuttavia la birra artigianale Saragiolino. L'esperienza del Vicolo sarà allietata come sempre da atmosfere calde e accoglienti di un allestimento curato nel dettaglio e da un sottofondo musicale “cucito” appositamente sul target della manifestazione, dall'amico Drugo (3 e 10) al ritorno dei Rubbish (cover band degli Oasis, l'11), fino alle inedite serate della Indie Night con Joe Delirio (4) e del concerto acustico di Twenty seven the band (5). In alcune serate ci sarà spazio per la letteratura con presentazione di alcuni libri di scrittori emergenti. Mentre domenica 5 il Pastificio Fabianelli, da sempre sostenitore delle iniziative rionali, presenterà i segreti del brand “Pasta Toscana”, altra eccellenza 100% made in Castiglioni. La quarta edizione de Il Vicolo di...vino si svolge con il patrocinio di Comune, Pro Loco ed Ente Palio di Castiglion Fiorentino ed è inserita nel cartellone del Maggio Castiglionese. I due weekend di festa, peraltro, saranno inframezzati dai Festeggiamenti per San Michele, per due settimane piene di eventi di maggio durante i quali il territorio giallorosso si vivacizza e diventa fulcro della vita sociale del paese.



lunedì 29 aprile 2019

Il Vicolo di…vino, vetrina delle eccellenze enogastronomiche locali



Dal 3 maggio, per due weekend, quarta edizione dell’evento di Porta Romana
Apericena con degustazione di 12 vini. Novità 2019: il banco “bollicine” e Il Bruciato Bolgheri

CASTIGLION FIORENTINO - Porta Romana vive, con Il Vicolo di...vino. Nei primi due weekend di maggio, nei giorni3-4-5 e 10-11-12, con un giorno in più rispetto al 2018, torna in vicolo dei Galli a Castiglion Fiorentino l'evento di recente creazione a cui il rione giallorosso è particolarmente affezionato. Nato da un'idea a metà fra l'esperimento e l'azzardo, il Vicolo è riuscito in soli tre anni a trovare una propria identità e a conquistarsi un pubblico di affezionati clienti.

La formula è l'aperitivo o apericena con prodotti preparati in gran parte con ingredienti a km 0, dalle verdure dei nostri campi ai formaggi del pastore locale, dai celebri mini hamburger di chianina ai salumi affettati a mano. Il tutto degustato con calici di vino delle aziende agricole del territorio. Una soluzione di proposta enogastronomica, a buffet con ticket unico, nata per valorizzare le eccellenze del territorio, non solo alimentari e vinicole ma anche quelle paesaggistiche e architettoniche di vicolo dei Galli, riscoperto appunto grazie a questo evento. Le novità 2019 sono il banco dedicato alle bollicine, sviluppato con metodi classici locali, e l'arrivo di uno special guest che dà prestigio al “lotto” di vini presenti, Il Bruciato Bolgheri di Antinori. Confermata quasi in toto la “squadra” delle cantine locali:Buccelletti Winery, Gabriele Mazzeschi, Santo Stefano, Cantina Doveri, Ellevi e infine la new entry Tenuta Frassineto. Non mancherà tuttavia la birra artigianale Saragiolino.

L'esperienza del Vicolo sarà allietata come sempre da atmosfere calde e accoglienti di un allestimento curato nel dettaglio e da un sottofondo musicale “cucito” appositamente sul target della manifestazione, dall'amico Drugo (3 e 10) al ritorno dei Rubbish (cover band degli Oasis, l'11), fino alle inedite serate della Indie Night con Joe Delirio (4) e del concerto acustico di Twenty seven the band (5). In alcune serate ci sarà spazio per la letteratura con presentazione di alcuni libri di scrittori emergenti. Mentre domenica 5 il Pastificio Fabianelli, da sempre sostenitore delle iniziative rionali, presenterà i segreti del brand “Pasta Toscana”, altra eccellenza 100% made in Castiglioni. La quarta edizione de Il Vicolo di...vino si svolge con il patrocinio di Comune, Pro Loco ed Ente Palio di Castiglion Fiorentino ed è inserita nel cartellone del Maggio Castiglionese. I due weekend di festa, peraltro, saranno inframezzati dai Festeggiamenti per San Michele, per due settimane piene di eventi durante i quali il territorio giallorosso si vivacizza e diventa fulcro della vita sociale del paese.





giovedì 25 aprile 2019

RICORDO Di UN RIONALE


Se avreste percorso la strada che da Piazza del Collegio porta a Sant’Agostino, naturale linea di confine tra Porta Romana e Cassero, vi sareste sicuramente imbattuti in  un uomo corpulento, con capelli brizzolati con indosso una gabbanella bianca unta e sporca, appoggiato allo stipite della porta ad osservare i passanti.
E se vi foste addentrati nell’alimentari, attraversando la prima porta, vi avrebbe raggiunto passando dalla porta del bar, e lo avreste trovato nella sua naturale posizione di lavoro e vi avrebbe salutato con un sonoro “ciao ciccio”.
L’uomo non ha bisogno di alcuna presentazione, infatti tutti i castiglionesi lo conoscono, o per meglio dire conoscevano, dato che in questo periodo ricorre il settimo anniversario della sua morte.
Il nostro Santino, al secolo Santi Tanganelli ha sfamato e abbeverato generazioni e generazioni di figli della lupa: sia i più vecchi che i più giovani si ricorderanno sicuramente della storica bottega, che non ha mai conosciuto altra locazione dall’inaugurazione nel lontano 1947, e da allora ha vissuto entrambe le ere del rione giallorosso, da centro nevralgico del paese a landa desolata.
I ragazzi di porta romana che frequentavano il liceo scientifico potevano sentire l’aria di palio, quando, uscendo da scuola, vedevano la storica bandiera giallorossa con la lupa nera sventolare tra la prima fila di finestre di casa e la porta del bar.
Quel bandierone ha visto schiere di giovani rionali giallorossi, passare in corteo per via Roma, carichi di speranza, pronti alla battaglia e vogliosi di tornare a casa vincitori:  e per ben 11 volte ha udito alla sera i cori di vittoria dei nostri ragazzi. Purtroppo il vessillo non viene più esposto da quando Santino è venuto a mancare: quindi al pari del padrone non ha più potuto salutare i giovani del rione, e sentirli cantare mentre si avviano verso il tondo del Parterre.
Il Bar da Santino è stato per generazioni il punto d’incontro dei facinorosi del rione della lupa, rammentava sempre delle schiere di picchiatori giallorossi che si avvicendavano nel suo bar prima delle sfide di calcio e nel tondo del parterre. Ma stare vicino ai ragazzi del rione, grandi e piccini, è sempre stata la sua sacra missione, per esempio era uno degli addetti della squadra di calcio, e sua responsabilità erano i viveri e l’uniforme.
Se foste entrati nel bar avreste visto, nelle foto appese al muro, un giovane Santino ritratto con i giovani calciatori della lupa, e in quelle circostanze rammentava sempre le prodezze dei difensori Lallo e Poli, in grado di reggere la difesa da soli da quanto erano “inguastiti”.
Il grande gesto del nostro Santino prima di morire, fu di riconsegnare, come un vero custode alla fine della sua sacra missione, le storiche maglie da calcio al rione, indossate dagli 11 lupi che più volte hanno banchettato nel campo del villaggio del giovane con le spoglie degli avversari.
Così i giovani decisero di dedicare a lui una delle storiche magliette del branco: la frase sotto il suo profilo in timbro giallorosso recitava HALZA EL GOMITO SIEMPRE, in onore al gesto di brindare prima ad un grande uomo del rione giallorosso, poi al suo ricordo indelebile.